COME ORGANIZZARE UNA FESTA DI COMPLEANNO PER BAMBINI MAGICA!

Come organizzare una festa di compleanno per bambini magica

Salve, viandante! Vuoi scoprire come organizzare una festa di compleanno unica per il tuo bambino/la tua bambina? L'articolo che stai tenendo sotto gli occhi è l'estratto di un tomo di saggezza millenaria contenente l'incantesimo per realizzarla e tutti gli ingredienti che lo compongono. Buona lettura! PS quanto segue vale per bambini da almeno 3 anni in su. 

 

1. Scegliere il tema della festa 

La prima cosa da fare per una festa veramente indimenticabile, per il bambino e per tutti i presenti, è scegliere il tema della festa. Infatti, scegliendo il tema ogni dettaglio della festa seguirà poi uno schema preciso: il vestiario, il cibo, gli addobbi, la torta, rendendo la preparazione paradossalmente più facile.

Il problema della scelta del tema, solitamente, è che deve piacere a tutti, bambini e bambine, mamme e papà, nonne e nonni. Per questo in questa guida suggeriamo l'utilizzo di un tema talmente transgenerazionale e senza tempo da mettere d'accordo chiunque: quello dei Maghi! Grazie alla recente moda di Harry Potter, oltre che ai sempreverdi classici Disney, sarà possibile trovare parecchio materiale e spunti per la nostra festa.

Tuttavia, abbiamo voluto scrivere una guida che si adatti a qualsiasi tema tu scelga, in modo da poterla riciclare anno dopo anno, compleanno dopo compleanno, quindi non temere, continua a leggere! Ti basterà semplicemente adattare quanto detto al nuovo tema.

Il tema della festa può essere anche semplicemente un colore. Ecco alcune idee di temi per la festa di compleanno per i bambini:

  • Cartoni animati
  • Animali
  • Disney
  • Halloween
  • Supereroi
  • Pirati

 

 1.1 L'abbigliamento

Deciso il tema, avremo un'idea più precisa anche di che outfit suggerire agli invitati. Per il tema magia personalmente vedo tre possibilità:

 

1) la famosa divisa da studente della scuola di magia più famosa al mondo, quella di Hogwarts del mondo di Harry Potter; realizzarla non è complicato, basterà una camicia bianca o una blusa nera e rispettivamente la cravatta o la sciarpa della casata scelta (Grifondoro, ecc.) più magari una bacchetta, ma non è indispensanbile. Qui trovi una semplice guida in 4 passaggi, su come trasformare un bambino in uno studente di Hogwarts, per maggiori dettagli. Gli articoli sono facilmente reperibili online;

 

 

 

 

 

 

 

 

Un possibile Harry Potter, fonte: Flickr

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Altri ragazzi vestiti in tema col film, fonte: Flickr

 

2) la più classica divisa da prestigiatore, reperibile in qualsiasi negozio di articoli da carnevale, online e offline;

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Prestigiatore, fonte: Flickr

 

3) il mitico travestimento da mago Merlino, anche se più legato al mondo dei cartoni animati Disney, può comunque rappresentare una variante in tema. In alternativa anche un Gandalf del "Signore degli Anelli" può fare la sua figura, anche se forse questo è il vestito più difficile da fare/reperire.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gandalf "Fuggite, sciocchi!", fonte: Flickr

2. La location della festa

 

 

 

 

 

 

 

 

Hogwarts, fonte: Flickr

 

 

Anche questa scelta è critica, e dipende da molti fattori. Vediamo le possibilità.

1) Nel caso si disponga di una casa, magari col giardino, questa sarebbe la combinazione ideale; il bambino avrà a disposizione degli spazi che già conosce e sarà sicuramente a suo agio e la presenza di tanti piccoli maghi (o pirati, o barbari, o vichinghi...) non darà nell'occhio. Inoltre avremo a disposizione molte risorse, per cui se servirà qualcosa al volo sarà facilmente reperibile. Basterà chiudere le porte delle stanze che non verranno usate. Questa è un'ottima soluzione se ci sono pochi invitati, ma il rovescio della medaglia è che ci sarà tutto il postfesta da sistemare. Ma tanto abbiamo i poteri magici, no?

2) Se i bambini sono diverse decine e se il tempo lo permette (preparati già un piano b se scegli questa opzione :) ) si può puntare ai giardinetti o al parco pubblico. Qui il rischio è di dimenticarsi qualcosa, inoltre per preparare gli addobbi è necessario giungere sul posto molto prima.  In alternativa, come posti al chiuso, una villa o una più parca sala dell'oratorio. Prepara tutto in anticipo in questo caso, visto che i tempi saranno più stretti, e informati sulla richiesta economica del posto.

3) Esistono altre strutture che permettono di organizzare la propria festa di compleanno. Quasi tutti i punti vendita di Mcdonald's sono attrezzati con un'area compleanni. Il cibo e la torta dovrei prenderli da loro e non avrai controllo su quasi niente, a meno di un'ampia disponibilità del personale del locale, però almeno non dovrai pulire tu. 

 

3. Il piano d'azione: gli orari, gli inviti, le regole

 

La terza fase è elaborare il piano d'azione, ovvero stabilire in linea di massima programma della festa diviso nei vari "momenti" che la compongono, decidere chi e come invitare, stabilire qualche piccola regola di comportamento.

 

3.1 Il programma della festa

Per prima cosa occorre stabilire il giorno designato: è un giorno in cui tutti gli invitati potrebbero essere a casa? Hai a disposizione il tempo necessario per preparare tutto o dovrai ricorrere alla magia per la troppa fretta? E ricordati di dare un'occhiatina al meteo: gli incantesimi per cambiare il tempo atmosferico richiedono un grosso dispendio energetico, meglio evitare se possibile!

Come seconda cosa dobbiamo decidere gli orari della festa. Stabilire un orario di apertura e chiusura della festa aiuterà gli invitati a orientarsi meglio. Solitamente è preferibile organizzare di pomeriggio, in modo che i bambini arrivino già pranzati ed eventualmente cenino ognuno a casa propria, e questo piccolo trucco da prestigiatore ti aiuterà a ridurre notevolmente la quantità di cibo da preparare. Ti basterà qualche snack e la torta per accontentare tutti i maghi in erba presenti, mentre per gli adulti magari qualche birra e prosecco scioglierà l'atmosfera in tempi più rapidi.

Ecco un esempio di programma per feste compleanno bambini a tema magia:

  • ore 16 apertura festa e accoglienza primi invitati. All'inizio della festa prepara delle attività che possono fare i bambini appena arrivati. In questa fase di solito arrivano i più volenterosi e si possono coinvolgere per terminare gli addobbi, gonfiare e distribuire i palloncini colorati, finire di ritagliare le stelle colorate se non siamo già pronti, eccetera. 
  • ore 16.30 inizio giochi e buffet
  • ore 17.30 spettacolo di magia! Vuoi stupire veramente tutti i presenti, grandi e piccini, e tenerli impegnati fino al momento della torta e dei regali? Al posto del solito animatore ingaggia un Mago vero. Se il mago è competente, vedrai che sarà una delle più belle feste di compleanno che tu abbia mai organizzato. Guarda qui come fare, Magistar già scelto per te i migliori maghi della tua zona, assicurandoti la riuscita della sorpresa.
  • ore 18.30 apertura regali. Meglio farlo prima della fine della festa, così il festeggiato può ringraziare di persona tutti gli invitati
  • ore 19 torta 
  • ore 20 chiusura festa

Questa tabella è indicativa, puoi iniziare o finire un'ora prima, puoi togliere la parte giochi e procedere direttamente con lo spettacolo di magia. Puoi anche organizzare la sera, se i bambini non sono troppo piccoli, però devi fare attenzione a stringere molto i tempi e iniziare presto. Per una lista più completa di giochi che si possono fare, ci arriveremo nella sezione animazione più avanti.

 

3.2 Gli inviti

Stilare la lista degli invitati è la prossima operazione da fare, partendo dai più “importanti” fino a quelli meno. Non sentirti in obbligo di invitare ogni compagno di classe di tuo figlio, davvero :) Fai scegliere a lui. Tu da piccola avresti voluto chiunque al tuo compleanno? Chiedi al festeggiato di scegliere un numero massimo di invitati, tipo una decina. Questo aumenterà le probabilità che i bambini si divertano tra loro. Non è strettamente necessario invitare anche i parenti dei bambini, però considera che l'aggiunta di qualche coppia "strategica" può aiutarti a controllare meglio la situazione e rimettere a posto.

Adesso che abbiamo la nostra lista di potenziali invitati, la scelta è come comunicarglielo: la classica chiamata funziona sempre, ma se volete l’effetto sorpresa potete sbizzarrivi a creare degli appositi biglietti d’invito, cartacei o eventualmente da mandare tramite Whatsapp.

Il massimo è creare degli inviti di compleanno per bambini in base al tema della festa. Puoi farli da te o acquistarli in cartolibreria. Per crearli a mano, puoi utilizzare Word o se sei un po' più brava un programma di grafica gratuito tipo Gimp. Basta inserire un'immagine come sfondo e lasciare lo spazio dove inserire il nome del festeggiato, il numero di telefono dove contattare, il luogo, il giorno e l'orario della festa. Una cosa semplice come ad esempio questa:

Un esempio di invito che puoi scaricare e usare liberamente, fonte: il logo di howarts è preso da wikipedia

 

Oppure, possiamo realizzare delle lettere d'invito chiuse in una busta con la ceralacca e magari la H di Hogwarts impressa (se scegliamo di attenerci ad Harry Potter). Prima invecchia i fogli, lo puoi fare tamponando i fogli con del caffè o del tà, poi asciugandoli col ferro da stiro al minimo, oppure passando velocemente un accendino dietro (ma occhio!). Scrivi la lettera, magari con dell'inchiostro verde, arrotolali e chiudili con un nastro rosso. Oppure ancora, sempre in tema Harry Potter, puoi stampare, ritagliare ed inviare delle cravatte di carta delle varie casate da usare come inviti.

Nota importante, gli inviti andrebbero consegnati almeno due settimane prima della festa in modo da dare a tutti il tempo di organizzarsi, soprattutto per il regalo. Se il vostro piccolo mago ha invitato tutti i suoi compagni di classe potrà essere lui a dar loro gli inviti di persona, ma nel caso non fosse così meglio evitare ed è preferibile mandare ai genitori una mail o un messaggio su Whatsapp.

 

3.3 Poche regole ma chiare

Anche momenti goliardici come le feste di compleanno vogliono le loro regole, specie se si ha a che fare con decine di piccoli potentissimi incantatori scatenati. Allora è meglio spiegare subito bene ai bambini cosa possono e non possono fare,  e soprattutto quali sono i confini della "zona operativa”: per loro sarà come rispettare le regole di un gioco.

 

4. Animazione e giochi

Il bello di ingaggiare un Mago professionista per una festa di compleanno è che risolve praticamente in toto il problema dell'animazione. I bambini, gli adulti, tutti i presenti sono calamitati dallo spettacolo di magia che gli si presenta di fronte, riducendo al minimo anche le possibilità di sporcarsi o farsi male. Inoltre, i genitori si scompisceranno dal ridere nel vedere le situazioni comiche in cui verseranno i propri figli.  

Precedentemente, possiamo, ad esempio, far realizzare le bacchette magiche ai bambini: tutto quello che vi serve sono un bastone di legno, una pistola per la colla a caldo e della vernice.

Inoltre, possiamo integrare l'evento con dei giochi per feste di compleanno in tema. Ecco qui alcuni che ho scelto appositamente per la nostra festa a tema Magia:

  • "Gioco di Astronomia" - dai 5 anni in su stampa e ritaglia un'immagine di ogni pianeta. Ogni casata di Hogwarts ha 10 minuti per trovare tutti i pianeti nascosti in casa. Puoi assegnare 10 punti a ogni pianeta trovato e togliere 10 per ogni pianeta non trovato.
  • "Duelli magici" - dagli 8 in su. Qui ci vuole un po di fantasia: potresti trovare delle parole latine, mescolarle assieme, farle pescare a due studenti che si devono sfidare a un duello di magia. Ogni studente ne pesca tre e alla fine del duello una giuria decide il vincitore. Ad esempio Lumos in latino significa Luce ed è appunto uno degli incantesimi usati in Harry Potter.
  • "Lezione di Alchimia" - dai 7 in su, dai ad ogni casata bevande gasate, caramelle e frutti di bosco. Uno degli adulti sarà vestito da Pithon (o Mastro delle pozioni) e assaggerà le pozioni così create, votando la migliore.
  • "Parole crociate magiche" - dai 6 in su, parole crociate dedicate al mondo della magia o di Harry Potter, in internet ne trovi tantissimi di già pronti!
  • "Strega Comandacolor" - dai 5 anni in su. Uno dei giocatori fa la strega, mentre tutti gli altri gli si mettono in cerchio attorno e dicono "Strega comandacolor, che colore è?". La strega deve rispondere all'improvviso urlando un colore, e cominciando a correre verso uno dei giocatori. Tutti i partecipanti devono toccare il colore detto dalla strega, di qualsiasi oggetto esso sia, anche di un indumento che hanno addosso. Il bello è chiamare colori che magari sono poco presenti o difficili da raggiungere. Se un giocatore viene toccato dalla strega e non sta toccando il colore, diventa la nuova strega.
  • "Specchio Magico" - dai 3 anni in su. A turno ciascuno fa lo specchio magico. Chi fa lo specchio, si pone di fronte agli altri e dice "Lo specchio magico fa..." ed esegue un movimento a scelta, un inchino, un verso di un animale, e tutti devono ripetere. 
  • "Magiche scatoline" - dai 3 anni in su. Raccontiamo una storia in cui una magia trasforma i bambini in scatoline, che una volta aperte fanno uscire un determinato oggetto o animale. Quindi raccontando la storia, e poi a una certa diciamo "Dalle scatoline escono tanti...pinguini" e i bambini devono fare i pinguini, rimanendo nello spazio delimitato. Alla fine facciamo chiudere le scatoline.
  • "Un due tre stella" - dai 4 anni in su. Un classico, fattibile anche al chiuso se sei è in pochi. Un bambino (o anche un adulto) sta girato verso il muro e gli altri sono dietro adi lui a una decina di metri. Quello al muro conta "Un due tre stella" e nel momento in cui dice stella, si volta: i bambini devono muoversi per raggiungerlo mentre lui conta e se ne vede uno muoversi, quello torna all'inizio. 
  • "Il gioco della sedia magica" - dai 4 anni in su. Anche questo un evergreen, i bambini girano attorno delle sedie, quando la musica si ferma, o qualcuno dice stop, devono sedersi. Le sedie sono sempre una in meno dei bambini, dimodichè uno di loro venga ogni volta eliminato, finchè non ne rimane uno solo. 
  • "Nascondino", "Ruba bandiera" che può diventare "Ruba stendardo magico", ecc.

In tema Harry Potter potresti assegnare i punteggi dei giochi (20 al vincitore, 10 al secondo, 5 al terzo) alle casate corrispettive di chi ha vinto il gioco: Grifondoro, Serpeverde, Tassorosso, Corvonero. Il problema di dividere in casate è che quasi tutti vogliono essere Grifondoro :) per fare questo comunque, procedi alla divisione in casata all'accoglienza.

Se la festa si tiene all'esterno, potreste giocare a Quidditch Babbano!

Questi sono solo alcuni, tanti altri giochi per compleanni (assieme a dei giochi per femminuccia) li puoi recuperare facilmente su Google, come qui ad esempio.

Un'altra attività potrebbe essere quella di raccontare ai maghetti una storia, di modo che si immedesimino coi protagonisti e si sentano ancora più motivati ad utilizzare la loro bacchetta magica. Questa è una cosa che potrebbe fare anche il mago durante il suo spettacolo, quindi accordatevi prima.

 

5. Preparare gli addobbi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

fonte: Flickr

 

In una guida dal titolo "come organizzare una festa di compleanno per bambini" non poteva mancare la sezione dedicata a come addobbare una festa di compleanno

Cercate di stare sul semplice, se non siete degli artisti nati; la cosa importante per il bambino è che vi siano oggetti colorati. Preparare gli addobbi dev’essere facile e divertente, non frustrante :) Quindi si può procedere scrivendo “Auguri” e il nome del festeggiato, una lettera per foglio, farci passare un cordino e appendere; oppure usare delle mollette da bucato. 

Se il tema che hai scelto è Harry Potter, puoi mettere delle stelle sul soffitto in modo da simulare la "Sala grande" e attaccare in giro per casa dei poster fatti a mano e dipinti con i colori delle casate. Potresti anche mettere delle tende rosse all'ingresso (per i più volenterosi). Guarda qui e qui, ci sono un sacco di decorazioni che puoi mettere se vuoi riprodurre il magico mondo di Hogwarts.

Tenendo presente che il tipo di decorazioni può dipendere da molti fattori incluso la location e il tema della festa, ci sono alcune cose che non dovrebbero mancare: 

  • I palloncini, costano poco, divertono e danno colore. Puoi gonfiarli a elio, oppure riempirli di coriandoli o con qualche caramella, in modo che i bambini a festa finita si divertano a bucarli. E' meglio legarli in alto o comunque tenerli distanti dalla zona dello spettacolo di magia, in modo che non siano d'intralcio al mago.
  • I bicchieri di carta con i nomi degli invitati segnati o con la possibilità di farlo, e i pennarelli per scrivere o disegnare
  • Tovaglioli in tema
  • Piattini colorati di carta
  • Posate per bambini di plastica colorate
  • Tovaglia di carta colorata a tema

Se ti servono altre idee per compleanno a tema, un'ottima risorsa può essere Pinterest, un social di condivisione di foto molto carino a cui, se volessi, potresti iscriverti tranquillamente. A questo link trovi una raccolta a tema magia con decorazioni per tutti i gusti. Buon divertimento!

 

6. La tavola, il cibo e la torta

Ora mancano pochi elementi alla nostra festa magica perfetta: organizzare la tavola, preparare gli snack e la torta. Possibilmente anche il cibo dovrebbe essere a tema con la festa! Vediamo un po' come predisporre queste ultime cose.

 

6.1 Preparare la tavola

Se hai un tavolo in legno scuro puoi facilmente riprodurre l'atmosfera di Harry Potter, magari con delle candele o della luce soffusa. Ovviamente avendo a che fare con dei bambini bisogna prestare molta attenzione alla sicurezza del tutto. In ogni caso, l'importante è che la disposizione delle vettovaglie sia a misura del bambino. Se prevedi che la gente stia perlopiù in piedi, puoi dividere il tavolo delle bevande da quello del cibo. Prepara dei grandi cestini per i rifiuti o lasceranno tutto in giro :)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tavolata di Hogwarts, fonte: Wikipedia

 

6.2 Il cibo: menu festa di compleanno

“Gelatine Tuttigusti+1, gomme Bolle Bollenti, Cioccorane, Zuccotti di zucca, polentine, Bacchette Magiche alla Liquirizia e un’infinità di altre strane cose che Harry non aveva mai visto in vita sua” (Harry Potter e la pietra filosofale pag.99)

Dal mondo di Harry Potter ci vengono in aiuto un sacco di golosità dai nomi bizzarri con cui stupire i bambini, e nel caso sceglissimo un altro tema, sarà sufficiente cambiare i nomi degli snack e il gioco sarà fatto :) Ecco delle idee

 

  • Pasticcini al miele: Hagrid li serve spesso ad Harry, quindi sono perfetti per la festa.
  • Patate arrosto (vanno bene anche fritte, al forno e fatte a purè).
  • Succo di zucca: per essere realistica puoi preparare del succo di zucca vero, in alternativa ti consiglio del succo di arancia :)
  • Cioccorane: compra dei cioccolatini a forma di rana oppure preparali tu stesso, acquistando degli stampi per cioccolatini a forma di rana nei negozi di articoli da cucina.
  • Pudding: Luna dice che è impossibile organizzare una festa senza pudding. Quindi pudding sia.
  • La burrobirra: passa al microonde una piccola quantità di burro con un po' di sciroppo di caramello per un minuto, e infine aggiungere la cream soda (bibita gassata alla vaniglia)! Questa è solo una delle possibili ricette, su internet ne trovi parecchie.
  • Le Gelatine Tuttigusti+1: qui puoi usare le classiche caramelle gommose, in ogni caso le trovi anche su internet.

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: Flickr

 

 

Cerchi altre idee culinarie? Guarda qui, ne troverai quante ne vuoi, anche per la torta, tutte a tema Harry Potter. Se invece vuoi stare sul classico, ci sono 

 

  • Tramezzini
  • Pizzette
  • Pop corn
  • Biscotti
  • Frutta fresca
  • Stuzzichini di verdure e formaggio
  • Pane e nutella

 

 

Potresti, infine, pensare di realizzare degli accessori in cucina. Ad esempio, Per realizzare 30 anelli con pietre “preziose” avrete bisogno di questi ingredienti:

  • 15 gr di burro
  • 40 gr di marshmallow
  • 60 gr di riso soffiato
  • Caramelline
  • Lacci di liquirizia

PROCEDIMENTO

  • Fate sciogliere a bagnomaria il burro con i marshmallow. Togliete dal fuoco, aggiungete il riso soffiato e mescolate bene.
  • Posizionate l’impasto tra 2 fogli di carta da forno (sarà molto appiccicoso finché sarà caldo) e stendetelo con il matterello fino allo spessore di un centimetro. Ora l’impasto lo possono lavorare anche i bambini: date loro delle formine con le quali ricaveranno la base per i loro anelli.
  • Appiccicate a ciascuna sagoma il laccio di liquirizia che servirà per infilare l’anello al dito. Attaccate le caramelline, che saranno le pietre preziose, e lasciate indurire i vostri anelli prima di indossarli.

 

6.3 La torta

 

 

 

 

 

 

 

 

Fonte: Flickr

Un classico della festa di compleanno per bambini perfetta è la torta al cioccolato, molto semplice da fare anche in casa. In alternativa va alla grande la crostata di marmellata, seguita da dolci più pesanti come la meringata e il tiramisù. Dipende molto dal gusto del festeggiato e dalla location, i semifreddi hanno naturalmente bisogno di un frigo.

A questo punto abbiamo visto molti esempi di dolci che si possono fare per una festa, gli unici consigli che mi sento di darti ancora è di evitare cose troppo complesse. Un bambino sarà felice con una semplice torta al cioccolato farcita con crema di nocciole o con una classica torta con crema e frutta.

Ecco un ottimo esempio di torta che possiamo preparare facilmente e adatta al nostro caso: una torta salata ad orologio, abbastanza strana da poter finire in una festa a tema magia, e con lo stesso principio puoi fare delle stelle. 

 

 

Conclusione

Siamo giunti alla conclusione di questo libro magico e ora dovresti padroneggiare l'incantesimo "come organizzare una festa di compleanno per bambini in modo magico e indimenticabile"! Fammi sapere come'è andata e...in bocca alla Magia!